giovedì 28 aprile 2011

Diesel, benzina o gas? Ecco come scegliere il motore del camper

Nel precedente articolo, abbiamo evidenziato le differenze fre le principali meccaniche in circolazione nel mercato dei camper (Fiat Ducato e Ford Transit). In questo post ci occuperemo invece di tracciare un confronto fra i vari tipi di alimentazione del motore, in modo da aiutare i lettori a districarsi fra pregi e difetti di ognuno. La stragrande maggioranza dei camper in circolazione dispone di un motore diesel aspirato (nei modelli più vecchi) o turbodiesel. Dunque, è necessario prima di tutto operare un confronto fra queste due categorie. Vediamo in dettaglio pregi e difetti. Da un lato, è indubbio che il Turbo Diesel, oltre ad assicurare maggiori prestazioni (aspetto non da poco, considerando il peso del camper), garantisce consumi più contenuti a parità di potenza.
Attenzione, però: ciò non significa che acquistando un TD consumeremo sicuramente meno. Anzi, proprio perché guadagneremo in prestazioni, e dunque in velocità, è probabile che, in fin dei conti, i consumi complessivi risulteranno comunque superiori a quelli di un aspirato che non ci permette di spingere più di un tot. In definitiva, i consumi dipenderanno molto dall'andatura e dallo stile di guida: se sfruttiamo al massimo la potenza di un TD, il consumo medio risulterà comunque sostenuto. Un altro importante vantaggio del TD rispetto al Diesel aspirato è la maggior rivendibilità: i motori aspirati sono considerati ormai "superati".  A fronte di tali qualità, a sfavore del TD giocano: costo superiore, erogazione della potenza meno uniforme, maggiori consumi di olio, e in generale necessità di una manutenzione più accurata. 
E' bene considerare tutti questi aspetti. E' chiaro che, avendo le disponibilità economiche, consiglio di orientarsi su un motore turbo che disponga di almeno 100cv. Tuttavia, se non "abbiamo fretta", e siamo davvero intenzionati a fare del camper la nostra nuova casa (piuttosto che un mezzo di trasporto che, come tale, deve garantire anche prestazioni elevate), il Diesel aspirato può essere una buona soluzione. Il mio camper monta un classico motore Ford 2500 aspirato da 80cv: velocità di crociera in autostrada 90km/h, e consumo di circa 9km al litro.
Vediamo ora qualche considerazione sui motori a benzina e gpl. Onestamente, sono piuttosto scettico riguardo questa scelta, se non altro per motivazioni di tipo economico. Camper e diesel (aspirato o turbo) sono un'accoppiata ormai consolidata sul mercato. Ne deriva che ad oggi, nel 2011, un camper con motore base a benzina, seppur allettante al prezzo d'acquisto, sarà difficilmente rivendibile. E' da dire che, nella maggior parte dei casi, un camper a benzina usato disporrà anche di impianto gpl, montato per abbatterne i consumi. Vediamo i pro e i contro di questo tipo di scelta. Fra i vantaggi del benzina+gpl, senza dubbio sono da annoverare: il prezzo d'acquisto più basso rispetto a un mezzo diesel di pari età e la possibilità di entrare anche in città con il blocco del traffico dovuto a misure antinquinamento. I difetti riguardano in prims le scarse prestazioni, spesso inferiori anche a quelle di un diesel aspirato: in autostrada risulta praticamente impossibile superare un Tir. Un altro problema riguarda la ridotta autonomia: circa 200-250km. Ricordiamo anche che l'impianto a Gpl va periodicamente revisionato.

Se hai trovato utile quest'articolo leggi anche:
-Acquistare il camper: puro, mansardato, semintegrale o motorhome? 
-Aree sosta camper: consigli su come e dove pernottare per dormire tranquilli
-Prezzi camper nuovi e usati: esempi e riflessioni
-Quanto costa vivere in camper? Una prima panoramica




3 commenti:

Anonimo ha detto...

salve,prima di acquistare un camper,e non avendo esperienza,e da circa due mesi che giorno e notte cerco un camper ,se pur datato,intorno ai 3000 euro,che non abbia infiltrazioni e avendo tutta la parte accessoria funzionante,almeno nel mio interesse e' questo,vivere in camper,poi a spostarsi anche se si va piu' piano non sarebbe il problema,in quanto visito tanti forum per avere informazioni che mi interssano,pero' stando alla meccanica,ford o ducato,ho notato pregi e difetti,se pur considerando un ford transit usato per merci in quel tale periodo,che portavano merci da cantiere,posso capire che erano dei muli,e avevano il vantaggio di camminare anche 24 ore senza fermarsi,e allora dico io,perche'sul camper dovesse dare problemi,anzi come dicevo prima,van piano ma vanno lontani,scusate se mi allungo,dicevo,ford aspirato,turbodiesel,o benzina oon imp,a gas,tra voi camperisti una deve essere la risposta decisiva,quale di questi 3 e' il migliore per camper,a parte la soluzione abitativa,detto sentito questo,andro' deciso all'acquisto cosa devo scegliere,(io scelgo ford transit aspirato) dite la vostra!!!!!!!!!!!!!!!saluti e attndo risposta numerosi by daniele

Lotonero ha detto...

Il vero problema è,anche a seconda del tipo di camper,il poter circolare in determinate o meno.Parliamo d'inquinamento.Se per esempio uno punta su di un furgonato a passo corto(meno di 5 metri),dovrebbe spingere su benzina/gpl.A differenza chi si compra un bestione di 8 metri e comunque in città non può girare(proprio per motivi d'ingombro),può comprare anche un vecchio diesel e i suoi problemi anti-inquinamento finiscono li.
Sarebbe bello se potessi scrivere un articolo sulla circolazione dei diesel euro 0/1/ecc..,benzina e ibridi benzina/gpl,portando tanto di leggi del codice della strada e cosi via..

Ricky ha detto...

Ciao Lotonero, in giro per il blog dovrebbe travarsi qualche info riguardo la circolazione dei mezzi euro 0 e 1, purtroppo sempre più limitata. In ogni caso tali problemi di circolazione si riscontrano per lo più nelle grandi città...almeno per ora (ho un camper euro 1) non ho mai avuto problemi a riguardo girando sia in Italia che all'estero

saluti
Ric

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...