sabato 30 aprile 2011

Camper usati: guida pratica dei controlli da effettuare prima dell'acquisto (1^ parte)

L'acquisto di un camper usato richiede un esame molto approfondito, che può scoraggiare o disorientare facilmente chiunque si avvicini per la prima volta al mondo di questi complessi veicoli. In questo e nei prossimi articoli, verrà fornita una guida essenziale dei controlli da effettuare prima di fare il grande passo, con particolare riguardo ai mezzi più attempati. Il primo mio consiglio, al di là della nostra apprezzabile meticolosità e tenacia, è di farsi accompagnare da un amico, o  comunque da una persona fidata (e disinteressata), che abbia già maturato una significativa esperienza nell'ambito dei camper: è di certo il modo più sicuro per scongiurare possibili acquisti errati. Premesso ciò, passiamo ad esaminare le condizioni del nostro candidato acquisto a partire dalla parte esterna: la cellula.
Il primo aspetto da verificare è la presenza di eventuali crepe o fessure in cui possa infiltrarsi dell'acqua. Il controllo dev'essere molto approfondito e riguardare l'intera superificie del mezzo: le infiltrazioni sono la vera spina nel fianco di ogni camperista. Occhio anche alla ruggine, che può aver aggredito le parti metalliche della cabina guida, così come l'interno dei fari, che non deve presentare aloni giallognoli. Verifichiamo poi le condizioni delle finestre, degli sportelli e di tutte le aperture in cui siano presenti delle guarnizioni: queste ultime dovrebbero essere morbide al tatto, non presentare screpolature, e non rilasciare acqua se vengono schiacciate.
Le finestre vanno esaminate con molta attenzione: il telaio e il perimetro devono essere solidi al tatto. Inoltre verichiamo che la superficie della finestra non presenti spaccature (non rare su mezzi di una certa età): anche una piccola fessura può rendere necessaria la sostituzione dell'intera finestra. Graffi seuprficiali, invece, non compromettono la tenuta stagna delle finestre, e spesso possono essere rimossi con degli appositi prodotti. Assicuriamoci inoltre che sulla celluula, in corrispondenza di finestre ed oblò, non siano presenti macchie ed aloni: sono indice di umidità e, quindi, di problemi di tenuta delle guarnizioni.
Concentriamoci quindi sulle zone in cui sono stati installati degli accessori, come ad esempio i supporti del portabici o del tendalino, le staffe della scaletta esterna, le prese di corrente esterne, le griglie di aerazione del frigo: le condizioni e la solidità di tali componenti deve essere controllata con la massima attenzione. Sugli spigoli della cellula, dove si uniscono le parti laterali con quella posteriore, bisogna verificare lo stato delle guarnizioni e del mastice sigillante.
Anche il tetto del camper necessita di un controllo approfondito. Vanno controllate in dettaglio solidità e condizioni di gavoni, barre portatutto, antenne, camini, pannelli solari. Nel caso di tetto in alluminio, una grandinata può averne alterato l'estetica, ma non l'integrità. Se parliamo invece di tetti in vetroresina e derivati dovremo verificare con la massima attenzione che la superficie non presenti fessurazioni: perfino una lesione esile come un capello potrebbe aver determinato infiltrazioni all'interno della cellula.




4 commenti:

ImFromItaly ha detto...

Già mi immagino a strisciare carponi sul tetto di un camper alla ricerca di fessure, mentre stringo tenace una lente di ingrandimento :-D ahahah... chissà che faccia farebbe il venditore!

Ma questi sono controlli che ritengo assolutamente necessari: quando si acquista una casa si controlla il tetto, le finestre e gli interni, quindi è giusto farlo anche con un camper... ed è giusto anche che la pazienza del venditore di camper, venga messa a dura prova come la pazienza dell'agente immobiliare :-)

Ricky ha detto...

Già...è essenziale essere molto pignoli. Prima di acquistare il mio camper sono andato dal concessionario ben tre volte a rompere le scatole eheh

p.s. il camper era dal concessionario solo in rimessaggio: in realtà ho concluso la vendita con un privato molto onesto, altrimenti il prezzo non sarebbe stato certo lo stesso..

Anonimo ha detto...

Quali sono le miliori marche di camper?

Ricky ha detto...

Hymer, Laika, Arca, direi che sono le migliori nella fascia del prezzo "accessibile"...se poi vai su mezzi Carthago e simili (lusso) la storia cambia..

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...