venerdì 6 maggio 2011

Camper usati: guida pratica dei controlli da effettuare prima dell'acquisto (4^ e ultima parte)

Terminiamo questa disamina sui controlli da effettuare prima dell'acquisto del camper esaminando l'impianto idraulico ed elettrico. Per prima cosa chiediamo al proprietario di accendere la pompa dell'acqua in modo da mettere a pressione l'impianto, dopodiché accediamo al vano in cui è contenuta la pompa stessa e verifichiamo che le giunture non abbiano perdite. La pompa ha un costo abbatanza limitato, e se dopo un certo numero di anni dovessero presentare problemi, è consigliabile cambiarla, piuttosto che sostituire il solo kit di  membrane o altri componenti. Una volta effettuato questo controllo, lasciamo la pompa accesa: se qualche minuto più tardi la pompa dovesse azionarsi da sola, anche se solo per un paio di secondi, potrebbe essere presente una perdita nell'impianto.

Dunque, per prima cosa controlliamo scrupolosamente tutti i rubinetti (lavabo cucina, lavandino bagno, soffione doccia, e dispositivo di scarico water), le serpentine nei vani sottostanti e i relativi raccordi. Se non c'è traccia di perdite, controlliamo che la valvola di scarico del boiler non sia aperta: se lo fosse (è facile accorgersene: troveremmo una bella pozzanghera sotto al camper) è necessario chiuderla. Nel caso in cui la pompa continuasse a funzionare potrebbe essere necessario regolare il pressostato che si trova sulla testa della pompa. In ogni caso, come ripeto, la pompa è facilmente sostituibile. L'importante è verificare la tenuta di tutte le componenti idrauliche del mezzo.
Passiamo quindi ad esaminare l'integrità e il funzionamento dello "scaldabagno" del camper: il boiler. Nei mezzi più datati troveremo il classico boiler da 10lt, in altri casi è presente un unico dispositivo che fornisce contemporaneamente calore e acqua calda. In entrambi i casi, il funzionamento è a gas. Accendiamo il boiler e attendiamo almeno una ventina di minuti, dopodiché apriamo un rubinetto qualsiasi per accertarci che l'acqua sia stata riscaldata. Se il boiler va subito in blocco (evento che in genere viene segnalato dall'accensione di una spia rossa), verifichiamo di aver rimosso il coperchio esterno (in corrispondenza della cappa di scarico del boiler). In caso il blocco persistesse, potrebbe essere otturato l'ugello: se abbiamo dubbi, meglio far intervenire un tecnico.
Riguardo l'impianto elettrico, i controlli di rito sono: accendere tutte le luci, provare tutte le prese, a 12V e 220V, se possibile testare il funzionamento dell'alimentazione esterna a 220V (tramite l'apposita presa collocata all'esterno del camper). Se qualcosa non dovesse funzionare, niente panico: nella maggior parte dei casi basterà sostituire un fusibile. Se nel camper è stato installato un inverter (il dispositivo che trasforma la corrente a 12V della batteria del camper nella normale tensione casalinga a 220V), verifichiamone il funzionamento.

Questi controlli potranno fornirci una prima panoramica riguardo lo stato degli impianti, ma l'elenco dei componenti da verificare sarebbe ancora molto lungo (pannelli solari, generatori, pile a combustibile, rilevatori gas, apparecchi per aria condizionata...). Purtroppo l'acquisto di un camper non è certo cosa semplice, e non mi stancherò mai di consigliare (specie se acquistiamo da un privato) la presenza di una persona esperta e disinteressata. Un altro modo per evitare problemi, e soprattutto per evitare di gettar via soldi, è quello di acquistare mezzi privi di accessori: pannelli solari, tv, generatori, aria condizionata, ed ogni altro genere di dispositivo, potrà essere successivamente installato, se lo riterremo effettivamente necessario. 

Se hai trovato utile quest'articolo leggi anche:
-Acquistare il camper: puro, mansardato, semintegrale o motorhome? 
-Aree sosta camper: consigli su come e dove pernottare per dormire tranquilli
-Prezzi camper nuovi e usati: esempi e riflessioni
-Quanto costa vivere in camper? Una prima panoramica




4 commenti:

ImFromItaly ha detto...

Molto intererssante il fatto che pubblichi ogni due o tre giorni delle informazioni così utili. Continua così!

Ricky ha detto...

Grazie amico...
Spero che questo blog diventi un punto di riferimento per tutti i camperisti, in particolare per chi stesse pensando all'avventura della "vita in camper", che io sto portando avanti con enorme soddisfazione

Anonimo ha detto...

Un suggerimento riguardo al controllo del boiler dettato dall'esperienza personale: anche se il boiler funziona, ispezionatelo comunque, potrebbe essere bucato e la perdita essendo minima, potrebbe rivelarsi dopo l'acquisto. Pertanto, aprite il gavone contenente il boiler e controllate se sia tutto a posto e soprattutto asciutto!Succede infatti che l'acqua all'interno sia gelata e il boiler si sia fessurato. Basta che il proprietario abbia lasciato il mezzo parcheggiato una notte al gelo lasciando tutto spento...

Ricky ha detto...

Grazie per il suggerimento! Non si finisce mai di controllare quando si acquista un camper usato...

un saluto
Ric

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...