mercoledì 20 aprile 2011

Noleggiare camper: un valido test di prova?

Noleggiare un camper può essere senza dubbio una soluzione pratica e 'indolore' per concedersi una prima esperienza. Tuttavia bisogna considerare il fatto che il camper,  o meglio, la vita in camper, comprende una serie di problematiche con cui è necessario prendere confidenza; in tal senso il noleggio potrebbe non essere una scelta particolarmente azzeccata, in quanto potrebbe fornirci un quadro forviante di cosa realmente può significare per noi vivere in camper. Torniamo su questo punto alla fine del post. Vediamo ora alcuni aspetti pratici ed economici del noleggiare un camper. Prima di tutto, è possibile sfruttare internet per verificare il catalogo della disponibilità mezzi, con relativi prezzi, ed eventualmente effettuare la prenotazioni on-line. Ovviamente è una scelta che consiglio solo agli esperti: se siamo alle prime armi è decisamente meglio recarsi presso l'aziende per verificare il tutto di persona. La nostra scelta dovrà tener conto di una serie di fattori: in primis, coperture assicurative e i servizi inclusi nel prezzo o disponibili con un ricarico.
Parliamo soprattutto dei casi di soccorso stradale,  il cavo da 220v per collegarsi alle colonnine dei campeggi, i liquidi chimici per il wc, bombole del gas,  estintore, triangolo,giubbino catarinfrangente,ruota di scorta, crick, cunei per livellare il camper, attrezzi, chiavi per sostituire la bombola gas. Naturalmente, soprattutto per i meno esperti, è necessario chiedere, al momento della partenza, accurate spiegazioni circa il funzionamento e l'uso corretto di tutti gli accessori ed apparecchiature in dotazione.  E' bene rendersi conto anche delle condizioni igeniche del mezzo: in genere i camper da noleggio vengono consegnati puliti e disinfettati, ma uno sguardo veloce, soprattutto nella zona bagno, potrà toglierci ogni dubbio. E' consigliabile effettuare anche una verifica di eventuali danni, tanto sulla carrozzeria quanto all'interno della cellula: se presenti, bisognerebbe farli notare fin da subito all'addetto del noleggio.

E ora diamo uno sguardo ai costi del noleggio. In genere, le tariffe si dividono in alta, media e bassa stagione: per un camper di media grandezza e qualità, difficilmente spenderemo meno di 100 euro al giorno in media stagione. Per un weekend, alle medesime condizioni, la tariffa è almeno di 300-350 euro. A seconda dell'azienda, i prezzi variano in maniera più o meno evidente nel caso di alta o bassa stagione: per questo è meglio informarsi bene. Esistono poi vari formule che permettono di risparmiare qualcosa, come accade, ad esempio, nel caso in cui noleggiamo il camper per almeno una settimana. Raccomando di tenere in considerazione il fatto che la tariffa comprende spesso dei limiti al chilometraggio. Ponderate con molta attenzione riguardo questo particolare: se sforiamo il limite di km consentiti, dovrete pagare un tot al km in eccedenza.

In conclusione, il noleggio può essere una valido banco di prova per chi stesse pensando di trasferirsi a vivere in camper? Io sono piuttosto dubbioso. Come vedete, le tariffe non sono certo economiche. Ritengo siano necessarie almeno due o tre settimane di vita continuativa prima di iniziare a farci un'idea riguardo la nostra propensione ad una scelta tanto radicale. Vi lascio immaginare la tariffa di noleggio per un simile lasso di tempo. Forse sarebbe più appropriato armarsi di santa pazienza nella ricerca di un buon usato, non troppo datato, da sfruttare qualche mese come primo esperimento, e poi eventualmente decidere se passare ad un mezzo più costoso e confortevole. Inoltre, a mio modesto parere, il noleggio del camper, anche in virtù della sua necessaria brevità, rischia di mortificare quel rapporto 'intimo' che deve sbocciare fra voi e la vostra casa mobile, un aspetto non da poco per chi stia pensando davvero di vivere nella Sua nuova casa: il camper.

Se hai trovato utile quest'articolo leggi anche:
-Acquistare il camper: puro, mansardato, semintegrale o motorhome? 
-Aree sosta camper: consigli su come e dove pernottare per dormire tranquilli
-Prezzi camper nuovi e usati: esempi e riflessioni
-Quanto costa vivere in camper? Una prima panoramica




2 commenti:

ImFromItaly ha detto...

Tu come hai fatto? Hai acquistato direttamente il camper che possiedi, oppure hai avuto esperienze passate?

Volevo anche chiederti a cosa ti riferivi quando parlavi dei "cunei per livellare il camper".

Ricky ha detto...

Non avevo alcuna esperienza in camper...
ne ho visti a decine e poi ho scelto :)

i cunei servono a livellare il camper quando si trova in pendenza: sono dei piccoli blocchi di legno (o altro materiale) da infilare sotto le ruote a seconda delle esigenze

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...