Il primo segreto per dormire bene in camper: un letto ordinato!

Un letto ben fatto è sicuramente uno dei primi elementi cui porre attenzione per dormire comodamente in camper. Non basta sostare in aree di sosta sicure o poco rumorose: un buon sonno ristoratore esige che il letto del camper risulti confortevole come quello di casa. Eppure, se dovessi fare una lista dei compiti più noiosi da eseguire in camper, tra i primi posti ci sarebbe senza dubbio il rifacimento del letto. Siete stupiti o anche voi affrontate questo appuntamento con mal di pancia e sconfitti già in partenza? Se ci pensate, rifare i letti di casa è una passeggiata: basta prenderci un po' la mano e riusciamo a emulare Cenerentola con i suoi uccellini. Un balletto, una canticchiata, lanciamo in aria lenzuola e coperte e puf...tutto al posto giusto in men che non si dica! 

In camper la scena cambia, da Cenerentola si passa a Edward mani di forbici. Non conto più le volte che ho scorticato le nocche delle dita per cercare di rimboccare la biancheria nel migliore dei modi. La difficoltà si crea per diversi motivi. La grandezza dei letti è diversa da quella dei materassi di casa, di conseguenza è difficoltoso rincalzare la stoffa in eccesso senza farla "appallottolare" sotto il materasso, onde evitare di sentire il bozzo una volta coricati. 

Anche la posizione dei letti nella maggior parte delle volte non aiuta. Nel primo camper dormivo in quella che era la seconda dinette: una volta richiusa si trasformava in un letto collocato in una nicchia stretta, scomoda da raggiungere. La mansarda e il letto basculante implicano invece di dover salire direttamente sul materasso, per cui vi lascio immaginare la scena: tira di qua, si sgualcisce di là, tira di là, ma sopra ci sono io, alza una gamba, tira ancora...e non si finisce mai.

Pensavi di essere l'unico ad avere difficoltà a svolgere un compito all'apparenza tanto semplice? Specialmente per chi abbia deciso di vivere in camper da fulltimer, non credo sia un problema da poco, altrimenti non si troverebbero in commercio alcune soluzioni che semplificano notevolmente questo arduo compito. Vediamo di che si tratta.


A tutti sarà venuto in mente il classico sacco a pelo. Lo si posiziona sul letto e il gioco è fatto. 

Si può scegliere tra diverse tipologie:

  • Il sacco a mummia ha la forma di un sarcofago, da qui il nome. Può dare l'impressione che ci si muova male, che possa risultare troppo stretto, ma è pensato per seguire i movimenti del corpo. Se vi girate, lui si girerà con voi. 
  • I sacchi a pelo elasticizzati promettono di assecondare qualsiasi tipo di movimento.
  • I sacchi squadrati fanno al caso vostro se non sapete stare fermi con le gambe.
  • Singoli o accoppiati. Potete scegliere una delle tipologie sopra citate o scegliere di prenderne uno accoppiato. 

Ovviamente i sacchi a pelo nascono come attrezzatura tecnica, per campeggio in tenda e all'aperto. La tipologia accoppiata è pensata per potersi riscaldare a vicenda in caso di basse temperature. Scegliendo il giusto grado di calore potrete utilizzare il sacco a pelo accoppiato senza avere troppo caldo.

Nel caso foste interessati fate attenzione a scegliere la giusta misura. Se dormite in un sacco troppo piccolo per la vostra altezza avrete pochissimo spazio in cui muovervi, se è troppo grande il problema è relativo visto che lo adoperate in camper, ma se foste all'aperto e con temperature rigide, il vostro corpo dovrebbe scaldare quello spazio in eccesso e non è consigliabile. 

Un'altra soluzione interessante è il Pronto Letto, anche detto Sacco Letto. E' un kit composto da federe per cuscini, un primo lenzuolo con elastico sagomato (è presente su tutto il perimitero del lenzuolo), il secondo lenzuolo, e la trapunta. La comodità di questo set è rappresentata dal fatto che i tre elementi sono collegati tramite delle cerniere, diventa quindi un corpo unico che si infila con facilità al materasso. Sono disponibili varie misure che coprono letti basculanti, mansarde o letti singoli. Inoltre in estate si può togliere la coperta e usare il pronto letto come un sacco lenzuolo.

Voi quale soluzione adoperate nel vostro camper?

Ora spegnete la luce e andate a dormire 😃

Commenti

Post popolari in questo blog

Quanto costa realmente Vivere in Camper? Tutte le Risposte

Inverter per camper: come scegliere tipologia e potenza

Il camper è davvero paragonabile a una casa?