giovedì 10 novembre 2011

Meccanica e pneumatici invernali: le migliori soluzioni per il camper

Nei precedenti articoli abbiamo esaminato nel dettaglio tutti gli aspetti relativi all'abitabilità del camper durante la stagione invernale. Non dobbiamo però dimenticare l'aspetto della sicurezza, che in inverno diventa quanto mai cruciale. A tal proposito, è bene soffermarsi anche sugli aspetti "meccanici" della nostra casa mobile, in particolar modo riguardo il corretto utilizzo dei pneumatici e il tipo di trazione da preferire (anteriore o posteriore). Per quanto riguarda quest'ultimo dilemma, abbiamo già scritto un articolo dedicato, ma considerando l'imminente stagione invernale, vale la pena spendere di nuovo qualche parola sull'argomento.
Il mondo dei camper si è sempre diviso tra le "due scuole di pensiero", a favore della trazione anteriore o posteriore. C'è da dire che negli ultimi anni la trazione anteriore ha avuto una maggior diffusione, soprattutto grazie all'implementazione di questa meccanica da parte di Fiat nel suo Ducato.
Come abbiamo già spiegato, la trazione anteriore assicura una maggior maneggevolezza del mezzo e comfort di guida, a fronte però di una minor aderenza su fondi stradali "difficili", quali possono essere appunto delle strade innevate. Questo perché il peso del camper è concentrato (specie in caso di sovraccarico) nella parte posteriore del mezzo. 
Un fondo innevato potrebbe dunque creare non pochi problemi ad un camper a trazione anteriore, specie se lo sbalzo di quest'ultimo è molto pronunciato. Per questo, se la neve è una prerogativa immancabile dei vostri soggiorni in camper, consiglio un mezzo a trazione posteriore, oppure, se disponete di un mezzo a trazione anteriore, fate in modo di non caricare troppo il retro del camper.
Non dimentichiamo la possibilità di acquistare un mezzo a trazione integrale. Tuttavia parliamo di camper molto rari (e costosi): pochissime aziende producono questo tipo di mezzi, essendo scarsissima la richiesta.

Riguardo i pneumatici, valgono considerazioni simili a quelle delle automobili. Tuttavia, essendo un camper un mezzo molto pesante, bisogna essere quanto mai scrupolosi e attenti nella scelta dei pneumatici, delle catene, e nel loro corretto utilizzo.
Soffermiamoci dunque sull'utilizzo dei pneumatici invernali.
I pneumatici invernali differiscono da quelli tradizionali per la composizione della mescola, che resta morbida e aderente al suolo anche a bassa temperatura. E' consigliabile l'acquisto di gomme con la sigla M+S, ovvero Mud + Snow, fango e neve. Vicino a questo simbolo troviamo anche il disegno di una montagna con un fiocco di neve, per indicarne l’adattabilità a strade di montagna.
Inoltre, non dimentichiamo che le gomme termiche possono essere utilizzate anche sull'asciutto.

Se pensiamo di utilizzare il camper nella stagione fredda, è d'obbligo tenere a bordo delle catene da neve
Prima di procedere all’acquisto, verifichiamo la misura delle nostre gomme, poichè ad ogni misura di pneumatici corrispondono le relative catene da neve. Non dimentichiamo di comunicare al rivenditore che ci occorrono catene per un mezzo dal peso di 35  quintali. 
Bisogna poi leggere con attenzione le istruzioni di montaggio. Se siamo inesperti, consiglio di imparare a montare e smontare le catene in un luogo comodo e asciutto, in modo da non trovarci in difficoltà quando dovremo montarle in condizioni atmosferiche avverse. 
Ricordiamo che le catene da neve non sono molto efficaci in caso di fondo ghiacciato: dovremo quindi procedere a velocità estremamente bassa, e utilizzare il freno motore (consiglio valido in ogni caso: su strade innevate dobbiamo azionare i freni il meno possibile).
Una volta giunti a destinazione, è molto importante lavare le catene con acqua e sapone per eliminare eventuali residui di sale.
Ricordiamo inoltre che le catene vanno montate sulle ruote motrici e impongono una guida molto dolce: evitiamo bruschi cambi di direzione, accelerazioni etc.




1 commenti:

Anonimo ha detto...

per quanto riguarda la trazione anteriore e posteriore ci sarebbe da fare distinzione anche al tipo di camper perché se parliamo di un mansardato il peso nella parte anteriore sicuramente è più elevato pertanto dal mio punto di vista rimane un ottima scelta per questo mezzo la trazione anteriore

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...