venerdì 7 ottobre 2011

Vivere in camper in inverno: è possibile?

Di certo la vita in camper offre il suo massimo nelle stagioni calde, ammesso che si riesca a soggiornare in luoghi dove il caldo è sopportabile. E' impensabile vivere in un camper al mare e sotto  il sole di Luglio, salvo tenere costantemente acceso il condizionatore, con tutte le conseguenze del caso, già ampiamente trattate sul blog. E' necessario quindi spostarsi in montagna, dove il clima è più fresco. Per l'inverno valgono più o meno le stesse considerazioni: per rendere confortevoli le nostre giornate invernali nel camper, dovremmo prima di tutto pensare di trascorrere la stagione fredda in zone caratterizzate da clima mite.


Volendo rimanere in Italia, è consigliabile spostarsi in regioni quali la Sicilia, che ci assicureranno temperature molto più ragionevoli rispetto alle zone del centro o del centro-nord. Si potrà a questo punto pensare di trascorrere l'inverno soggiornando in aree di sosta o, per stare più tranquilli e godere di maggior confort, usufruire delle offerte di qualche camping ad apertura annuale. In quest'ultimo caso è possibile spuntare ottimi prezzi per lunghi soggiorni. Se prenotiamo per un periodo di almeno un mese, potremmo spendere non più di 200-300 euro, nei quali sono inclusi carico-scarico, e spesso anche la corrente e l'uso di altri servizi che offre il camping (ad esempio docce, lavandini, lavatrici).

Naturalmente anche nelle regioni dell'estremo sud, come appunto la Sicilia, sarà necessario accendere la stufa nei mesi più freddi, ma i consumi di gas per riscaldarci saranno comunque dimezzati rispetto a quanto avremmo consumato altrove. 
Consideriamo che con una temperatura media esterna di 7-8° (10° di giorno, 4° di notte), per scaldare un camper di media grandezza  (circa 6 metri) l'autonomia di una bombola da 10litri (dal costo di circa 20 euro) difficilmente supererà i 6 giorni. Questa è una misurazione da prendere con le pinze, poiché i fattori da prendere in considerazione sono anche altri. Ad esempio: quanto tempo trascorreremo in camper? Se utilizzassimo il camper quasi esclusivamente per mangiare e dormire, potremo accendere la stufa solo nell'arco di queste ore. Certo, non sarà piacevole rientrare nel camper gelido, dopo una giornata passata fuori, ma è anche vero che scaldare un camper richiede non più di 15-20minuti...nulla a che vedere con i tempi richiesti per scaldare una casa rimasta molte ore al freddo!

In alternativa, per chi volesse trascorrere un inverno davvero caldo e dimenticare la stufa, è possibile svernare all'estero
Esistono a tal proposito numerose alternative: una delle più gettonate, che fonde bellezze naturalistiche, interesse culturale, basso costo della vita e, naturalmente, clima caldo, è il Marocco. Sono sempre più numerosi i gruppi di camperisti che all'arrivo della stagione fredda si organizzano in vere e proprie carovane e "migrano" al sud, in questi paesi. Non sarà difficile mettersi in contatto con loro cercando su internet le giuste parole chiave.

Un altro aspetto da considerare, oltre alle dimensioni, è la coibentazione del camper: i monoscocca sono certo meno soggetti alle escursioni termiche. Dunque, al momento dell'acquisto, dovremmo fare anche questo tipo di valutazione, in modo da orientarci verso il veicolo che fa più al caso nostro.

Un altro dubbio sollevato in genere da chi vorrebbe trascorrere l'inverno in camper riguarda l'acqua nei serbatoi, che potrebbe congelare a temperature troppo basse. Ci soffermeremo in dettaglio su quest'argomento in uno dei prossimi post.

Altro aspetto di fondamentale importanza è l'approvvigionamento di energia elettrica: d'inverno i pannelli solari sono pressoché inutili, ed anche le batterie servizi non amano decisamente il freddo. Per questo, se non siamo appoggiati ad un camping, esistono varie alternative: l'argomento è stato già trattato in modo esaustivo sul blog, consiglio pertanto di leggere gli articoli dedicati. 

In questo post abbiamo presentato una prima panoramica riguardo le problematiche e i consigli per chi voglia trascorrere l'inverno in camper.
Nei prossimi articoli affronteremo nel dettaglio le varie tematiche.




4 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Ricky per i tuoi consigli, sempre molto interessanti.
Tony.

Ricky ha detto...

Grazie a te, Tony ;)

Dani ha detto...

Ciao Ricky, come va la vita da camper??
Noi abbiamo passato tutto l inverno in Svizzera e questa e la prova che sia possibile viverci anche d inverno! quest anno qui in vallese siamo arrivati anche a meno 30 gradi!!
In ogni caso non scaldando di giorno e scaldando solo la sera e la notte 300 euro di gas se ne vanno (riscaldamento ALDE)!! ! Son contento che il tuo sito continui a essere aggiornato! complimenti! ciao!

Ricky ha detto...

Ciao Dani, interessante la tua testimonianza. In effetti, vivere in camper in inverno, in posti come la Svizzera poi, può essere un'esperienza memorabile..ma i costi per il riscaldamento sono davvero alti. Comunque, complimenti per la tenacia ;)

saluti
ric

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...