sabato 19 marzo 2011

Las Palmas de Gran Canaria: una città completa

Panorama dalle terrazze del centro commerciale El Muelle


Gran Canaria, definita giustamente “continente in miniatura” per merito della sua incredibile varietà di paesaggi e microclimi, che hanno procurato all'isola il riconoscimento da parte dell'UNESCO il titolo di “Riserva della Biosfera”, possiede un pulsante cuore urbano chiamato Las Palmas. Capitale delle Canarie, Las Palmas ha conosciuto negli ultimi decenni uno straordinario sviluppo turistico ed economico, ed oggi si afferma come una delle più importanti città di Spagna. Con i suoi 500.000 abitanti, un importante aeroporto (fra i primi di Spagna per numero passeggeri transitati), le sue splendide spiagge, avanzate infrastrutture, clima invidiabile, costo della vita contenuto, e miriadi di altri aspetti, alcuni dei quali illustrati qui di seguito, risulta meta appetibile non solo per turisti di ogni età, ma anche per chiunque desideri trasferirsi in una di queste magnifiche isole subtropicali.
Una panoramica della città non può prescindere, anzi tutto, dal suo clima unico: d'inverno le temperature minime scendono raramente sotto i 18°, mentre d'estate difficilmente superano i 32°. Inoltre, al contrario della maggior parte delle città di mare, il fattore umidità è quasi del tutto assente, merito anche dei venti che soffiano spesso sull'isola. Lo studio di un climatologo statunitense (Thomas Whitimore) valse a Las Palmas il titolo di città col miglior clima al mondo.
La città può essere divisa in due grande macro-aree, ben distinte sia dal punto di vista storico che geografico: i quartieri antichi di Vegueta (risalente al XVI sec.) e Triana, cui si congiungono, più a nord, gli agglomerati di recente sviluppo, dove troviamo anche l'importante Puerto de la Luz. Riguardo il centro storico della città, seguirà a breve un post dedicato. In quest'articolo vorrei invece soffermarmi su alcuni aspetti che rendono la vita in questa città un vero e proprio miraggio. Prima di tutto, siamo di fronte a una città ordinata, pulita, poco rumorosa e, soprattutto, curata. Nel centro storico non troverete mai carte per terra, scritte sui muri e , in generale, segni di trascuratezza. Di tanto in tanto avvisterete qualche intonaco cadente, ma si tratterà di un'eccezione. Camminando attraverso Las Palmas, incontrerete alberi monumentali, aiuole e giardini dove prosperano magnifici esempi di vegetazione locale, centri commerciali moderni ed accoglienti, strade ordinate, piste ciclabili. Il traffico della media città italiana è solo un lontano ricordo. La Playa de Las Canteras, è considerata una delle più belle spiagge urbane di Spagna: tre chilometri di spiaggia libera, rigorosamente pulita con cadenza giornaliera, fiancheggiata da una tranquilla passeggiata su cui si affacciano decine di locali caratteristici. Il folklore è un altro aspetto interessante: ogni settimana, in alcune zone come, ad esempio, la Plaza del Pueblo Canario, si organizzano spettacoli dove potremo apprezzare musiche, danze e costumi tipici del folklore locale. Da menzionare è anche il celebre Carnevale di Gran Canaria, di cui troverete fiumi di pubblicità ed informazioni su internet.
L'offerta culturale non manca: Las Palmas è fra le candidate come Capitale Europea della Cultura 2016. Pubblicherò a breve un articolo dedicato ai numerosi musei della città.
A proposito degli abitanti di Las Palmas, sarebbe ingiusto non rendere merito alla calma, educazione e disponibilità che li contraddistingue. Dentro uffici e negozi si respira sempre un clima sereno e rilassato, ed è quasi impossibile ricevere una risposta sgarbata quando si chiede un'informazione. A onor del vero, bisogna dire  che, talvolta, i Canari non si rivelano molto affidabili e precisi. Ma forse è questo il giusto prezzo da pagare, se si vuol vivere un po' più “umanamente”.
Las Palmas è anche vita "mondana": le sue vie traboccano di ristoranti, locali , negozi ed imponenti centri commerciali. In particolare, nelle zone di Triana, Mesa Y Lopez, e Santa Catalina (con l'impressionante centro El Muelle), si concentra la vita commerciale della città.
Anche dal punto di vista della burocrazia, le cose sembrano scorrere ben più lisce rispetto al nostro “bel paese”, ma non avendo avuto modo di approfondire a dovere questo aspetto, preferisco non sbilanciarmi. D'altronde, conoscere le dinamiche burocratiche di una città estera implica una vita lunga e continuativa nella città stessa, rapporti di lavoro etc.
In definitiva, durante una permanenza di quasi tre mesi, Las Palmas è stata in grado di sorprendermi. In questo post ho voluto tracciare un quadro di massima, e spero di aver convinto anche il più scettico circa i meriti di questa città dall'invidiabile tenore di vita. Ovviamente, ho tralasciato moltissimi aspetti, soprattutto di ordine pratico, come ad esempio il mercato del lavoro e quello immobiliare. Nei prossimi post conto di affrontare in dettaglio queste tematiche, non solo riguardo Las Palmas, ma Gran Canaria in genere.
A breve pubblicherò anche dei video su Youtube, che aiuteranno a farvi un'idea riguardo questo piccolo angolo di paradiso chiamato Gran Canaria.
Inoltre, per chi volesse altre utili informazioni sull'isola, e sulle Canarie in genere, consiglio di visitare l'ottimo blog di un mio amico: http://www.vagabond-traveller.blogspot.com/





0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...