mercoledì 8 aprile 2015

Vienna e Salisburgo, le due perle dell'Austria

Quando si parla di Austria vengono subito in mente paesaggi naturali maestosi e lussureggianti, ma non bisogna dimenticare che questo paese offre anche città di altissimo livello storico e culturale, come Salisburgo e Vienna. Quest'ultima, in particolare, è una meta imprescindibile: se anche non siete particolarmente attratti dalle città d'arte e dai musei, vi assicuro che Vienna vi lascerà ricordi indelebili. Se volete scoprire perché, continuate con la lettura del post!

SALISBURGO
Una città di cui si sente parlare molto spesso, e da cui ci si aspetta molto. Tuttavia, Salisburgo mi ha colpito molto meno di quanto immaginassi. Certo, il contesto naturale in cui è immersa la città ha ben pochi eguali, ma il centro storico vero e proprio non offre molto, a mio umile avviso. Uno dei monumenti di maggior rilievo è la Fortezza di Hohensalzburg, situato sulla collina di Festungsberg, da cui si gode la migliore panoramica sulla città. Il castello, costruito nel 1077, appare ben conservato. Tuttavia, da quanto leggiamo sulle guide ci rendiamo conto che la visita del castello non offre nulla di particolare (a parte, forse, il Museo delle marionette), dunque decidiamo di passare oltre.

Il cuore della città è costituito dalla piazza della Cattedrale (Domplatz), un edificio in stile barocco risalente al XVII sec., di cui è interessante visitare sopratutto gli interni, ricchi di decorazioni e stucchi tipici dell'epoca. Nelle vicinanze, sorge la Residenz, una delle residenze del principe-arcivescovo di Salisburgo, che ospita una collezione di opere olandesi e fiamminghe, tra cui Rembrandt e Rubens. Sulla piazza, notiamo anche la bella fontana barocca del XVII sec. Merita una breve visita anche la Franziskanerkirche (chiesa dei Francescani di Salisburgo), uno degli edifici più antichi di Salisburgo.

Per gli appassionati, è possibile visitare gli edifici legati a Mozart (nato proprio a Salisburgo) e la casa museo.

Non mancano parchi (curati come gioielli) e giardini, che rendono la visita alla città sicuramente piacevole e rilassante.

Naturalmente, Salisburgo offre anche numerosi musei, teatri, chiese e percorsi culturali di vario genere. Tuttavia, non essendo stati particolarmente colpiti dall'atmosfera del luogo (il centro storico, nonostante la sua antichità, appare piuttosto 'freddo', come ci è già capitato di rilevare in altre città e paesi austriaci e tedeschi), e non avendo trovato nulla che 'spiccasse' e attirasse la nostra attenzione, abbiamo deciso di non approfondire la visita (a dire il vero eravamo anche molto stanchi!). Rimane comunque una tappa interessante per chiunque visiti l'Austria, soprattutto per le bellezze naturali che la circondano.
VOTO: 7



VIENNA
Città maestosa, elegante come poche, ma questo non basta: ciò che caratterizza Vienna è l'armonia fra il suo aspetto imperiale (legato al nome degli Asburgo, la famiglia del grande impero austriaco) e il senso di intimità che riesce a donare. Il centro storico è visitabile tranquillamente a piedi: un vero e proprio concentrato di meraviglie. Nessuna città da me visitata offre così tanto in un'area tanto piccola. Altra caratteristica di Vienna è la diversità dei vari monumenti che si incontrano appartengono agli stili più diversi, rendendo il centro di Vienna un vero e proprio scrigno di tesori.

Si passa dallo stile neoclassico del Parlamento, al neogotico del Municipio, per poi incontrare i colossali Palazzi imperiali in stile barocco (un complesso di palazzi costruito nell'arco di ben 600 anni, che che conta ben 2500 stanze),, e poco oltre la grande Cattedrale in stile gotico, con le caratteristiche maioliche colorate che ricoprono il tetto. E poi ancora: i megnifici teatri, celebri in tutto il mondo. In primis: Hofburg theater e l'Opera Nazionale. Fra un monumento e l'altro non mancano magnifici parchi, come il Vorksgarden, il Burgatten (un tempo erano i giardini imperiali), lo StadtPark, e il Prater, il grande parco che ospita la celebre (e antica) ruota panoramica di Vienna, oltre a un luna park dove è possibile ritrovare classiche attrazioni anni '80-'90 ormai introvabili. I celebri monumenti ricalcano gli stili più diversi.

A Vienna si cammina senza il rumore del traffico, fra palazzi di bellezza stupefacente, fra aiuole e profumo di fiori, ammirando i maestosi profili dei monumenti che giganteggiano in lontananza. In periferia, è possibile visitare la residenza estiva degli Asburgo, dove visse anche la celebre Principessa Sissi, di cui consiglio di visitare il museo, presso il palazzo Hofburg: si tratta di un palazzo molto simile (seppur molto meno sfarzoso) alla Reggia di Versailles o alla nostra Reggia di Caserta, circondato da giardini immensi dove è possibile incontrare scoiattoli che si avvicinano tranquillamente per prendere il cibo dalle vostre mani. Imperdibile a mio parere una visita alla Biblioteca Nazionale: una grandiosa sala barocca, comprendente oltre 200.000 libri antichi...da vedere assolutamente. Vienna è anche ricca di musei di fama mondiale, come il Kunttitshc.

Per gli amanti della musica classica, poi, Vienna è ineguagliabile. Qui vissero alcuni dei più grandi nomi della storia (Strauss, Mozart, solo per citarne due fra i più famosi), e i concerti (così come i Valzer) vengono eseguiti nei vari teatri della città con cadenza quotidiana. Dal punto di vista gastronomico, i dolci alla frutta supercalorici e la torta Sacher sono onnipresenti.
Una città che fonde maestosità e delicatezza, imponenza ed equilibro. Un gioiello.
VOTO: 8½

Il Duomo di Vienna




0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...